Prestiti on line moto: migliori prodotti online 2020

Indice dei contenuti

Per tutti gli impegni di vita quotidiana, per potersi recare a lavoro o sbrigare commissioni, occorre spesso un mezzo di trasporto personale. Questa esigenza è particolarmente sentita in quelle zone in cui i mezzi pubblici sono insufficienti o addirittura non raggiungono la località in cui ci si deve recare. L’automobile è un mezzo ingombrante, con costi di acquisto e gestione non certo indifferenti.

Una moto, invece, è un mezzo di trasporto più comodo, grazie alle sue ridotte dimensioni non è difficile da parcheggiare e il costo di acquisto è decisamente inferiore rispetto a quello di un automobile.

Anche tutte le altre spese connesse alla gestione e manutenzione di una moto hanno un costo inferiore. Nonostante il costo ridotto che questi mezzi possono avere, talvolta è necessario richiedere un prestito personale, in questo caso finalizzato, per poter completare l’acquisto. Quali sono, dunque, i prestiti personali finalizzati all’acquisto di una moto? Sono ammessi tutti i modelli? Quali requisiti bisogna avere per farne richiesta e quali sono le condizioni del finanziamento?

Requisiti

I prestiti personali finalizzati all’acquisto di una moto sono richiedibili da chiunque abbia compiuto la maggiore età e non abbia superato i 75 anni.

Il soggetto in questione deve anche avere un reddito dimostrabile, per esempio tramite busta paga.

Inoltre, è necessario essere titolari di un conto corrente e la propria residenza non può essere posta al di fuori del territorio italiano.

Perchè il conto corrente?

Tra i requisiti appena esposti, vi è anche la necessità di essere titolari di un conto corrente. Quest’obbligo è dettato dal fatto che, per i prestiti finalizzati all’acquisto di una moto, la cifra erogata viene versata direttamente sul conto corrente del richiedente da cui viene addebbitato anche l’importo delle rate mensili del rimborso.

Caratteristiche

Cosa differenza un prestito finalizzato all’acquisto di una moto? Quasi tutte le banche e le finanziarie concedono questo finanziamento senza gravare il cliente con spese accessorie. Inoltre, spesso questi finanziamenti sono a tasso fisso.

La richiesta può essere fatta completamente online, senza andare in filiale, utilizzando la propria firma digitale se la si possiede, altrimenti bisogna stampare la richiesta e firmare il modulo cartaceo prima di scansionarlo e allegarlo nuovamente.

L’acquisto viene finanziato al 100%, al contrario di quanto avviene con i prestiti finalizzati all’acquisto di una casa, dove la somma concessa copre al massimo l’80% del costo di acquisto dell’immobile. Gli importi erogati tramite questo tipo di finanziamento coprono un range molto ampio, che va dai 1000 ai 60.000 euro. In tal modo è possibile finanziare l’acquisto sia di piccoli scooter usati che di moto di alta gamma nuove di fabbrica. Tramite questo prestito è possibile, quindi, acquistare sia mezzi di trasporto nuovi che di seconda mano.

Quali mezzi si possono acquistare?

La scelta di moto che è possibile acquistare tramite questo prestito finalizzato è veramente vasta. Si parte dai piccoli scooter e motorini, per finire alle moto d’acqua e da strada, passando per le moto da cross. Inoltre, è possibile finanziare anche l’acquisto di un’apecar auto. L’acquisto può essere effettuato sia presso una concessionaria che un privato.

Il prestito finalizzato all’acquisto di una moto è un finanziamento perfetto per soddisfare le esigenze di chiunque abbia bisogno di un mezzo di trasporto motorizzato a due ruote, di alta o bassa gamma, nuovo o di seconda mano.

Inoltre, è possibile includere nel finanziamento anche i costi accessori per l’acquisto di una moto. I più comuni sono il passaggio di proprietà (specialmente per i veicoli acquistati di seconda mano), il bollo moto e l’assicurazione.

Un finanziamento flessibile

Le banche e le finanziarie che concedono prestiti per l’acquisto delle moto sono solite formulare questi prodotti finanziari in modo che siano flessibili e possano agevolare il cliente della restituzione del capitale. Tanti istituti di credito, per esempio, concedono l’opportunità di modificare le rate mensili. Per poter modificare la rata, però, bisogna già averne pagate delle altre, almeno sei.

Non viene data la possibilità di saltare o modificare le prime rate mensili.

Le opzioni aggiuntive per saltare o modificare le rate sono spesso gratuite ma limitate ad un massimo di due o tre cambi per ogni tipologia. La rata mensile può essere sia aumentata che diminuita. Il tetto massimo e minimo dell’importo della rata modificata varia in base all’istituto di credito presso cui si è aperto il finanziamento.

Le due opzioni non sono applicabili contemporaneamente e bisogna far trascorrere un certo numero di rate con importo normale, generalmente si tratta di sei mensilità, prima di poter effettuare una nuova modifica o un altro salto della rata. Tutti i dettagli ed i limiti di queste opzioni variano da una banca e l’altra e, in ogni caso, sono sempre ben specificati sul contratto di prestito personale.

Mezzi ecologici

Le moto, si sa, inquinano parecchio rispetto ai mezzi pubblici o alla bicicletta. E c’è chi ha bisogno di un mezzo personale per muoversi in città ma vuole comunque avere un occhio di riguardo per l’ambiente. Per tutte queste persone, gli istituti di credito hanno esteso il prestito finalizzato all’acquisto di una moto anche alle biciclette elettriche e agli scooter elettrici. Il finanziamento per questi mezzi di trasporto ecologici gode di un tasso di interesse molto agevolato, proprio per favorire e incentivare l’uso di questi mezzi non inquinanti.

Quando si cercano informazioni online sul prestito personale per l’acquisto di una moto, è possibile trovare dei prodotti finanziari in cui l’acquisto di mezzi elettrici non è contemplato tra i progetti finanziabili.

In questo caso, si consiglia di dare uno sguardo anche tra le offerte di prestito finalizzati a promuovere interventi di manutenzione della propria abitazione volti ad migliorarne l’efficienza energetica e implementare strumenti per l’uso delle energie rinnovabili, come gli impianti fotovoltaici. Spesso, infatti, l’acquisto di moto elettriche non è considerato dagli istituti di credito come acquisto di un mezzo di trasporto vero e proprio ma piuttosto come uno finalizzato all’utilizzo delle energie rinnovabili o meno inquinanti.

Vale dunque la pena di controllare bene anche queste offerte di prestito finalizzato, se si vuole acquistare un mezzo di trasporto elettrico per mezzo di un prestito online finalizzato.

I requisiti richiesti sono gli stessi di quelli necessari ad ottenere un prestito finalizzato all’acquisto di una moto a benzina. Quindi sempre reddito dimostrabile, residenza sul territorio italiano e conto corrente proprio. Le modalità di richiesta ed erogazione non variano, tutto viene fatto online senza bisogno di recarsi in filiale a parlare con un consulente. Anche in questo caso, è possibile ottenere le opzioni aggiuntive per la flessibilità delle rate mensili, con la possibilità di saltarle o di modificarne l’importo.

Polizza assicurativa

Sebbene non sia obbligatoria, alcuni istituti di credito offrono la possibilità di aggiungere una polizza assicurativa al proprio prestito personale.

Questa serve a tutelare il richiedente nel caso in cui dovesse perdere il proprio impiego, o in generale la sua fonte di reddito, e non avesse più le entrate economiche sufficienti per poter pagare le rate mensili.

L’assicurazione, in questi casi, paga al posto del debitore e se questi è un lavoratore dipendente, può rivalersi su di esso trattenendone il Tfr (Trattamento di Fine Rapporto) fino ad allora maturato.

La richiesta

Per richiedere un prestito personale online finalizzato all’acquisto di una moto, è sufficiente, come sempre, recarsi sui siti web delle banche e delle finanziarie che offrono questo prodotto e compilare l’apposito modulo per ottenere un preventivo. Alcuni istituti di credito richiedono di specificare se l’acquisto è indirizzato ad un mezzo nuovo oppure usato.

Non ci sono limiti riguardo le marche, i modelli o la cilindrata delle moto che è possibile finanziare in questo modo.

Una volta compilato il form per la richiesta di un preventivo, questa verrà elaborata e l’esito arriverà in pochi minuti. Se questo risponde alle proprie aspettative, le condizioni sono vantaggiose ed il rimborso è economicamente sostenibile, si può procedere con la richiesta vera e propria compilando un ulteriore modulo.

In questa fase è particolarmente importante prestare attenzione alla documentazione richiesta, allegando le copie digitali di tutto il materiale necessario.

In linea generale, quel che viene richiesto è un documento di identità, il codice fiscale, l’ultima busta paga o altri documenti attestanti le proprie entrate economiche come il Modello Unico.

Se l’istituto di credito approva il prestito, si riceverà al proprio indirizzo email (specificato nella fase precedente) il contratto da sottoscrivere tramite firma digitale. Qualora non si disponesse della firma digitale, è necessario stampare il contratto e firmarne la copia cartacea che deve essere poi nuovamente scansionata ed inviata via email.