Prestiti personali online rimborsabili in 180 mesi: migliori prodotti, offerte del 2021

Indice dei contenuti

Per un acquisto importante, come una nuova auto o un nuovo immobile, serve senza dubbio un capitale altrettanto importante, di cui non sempre si dispone in quel momento. Come fare, allora, se si ha impellente necessità di concludere questo genere di acquisto ma non si dispone della liquidità necessaria per farlo? Esistono prodotti finanziari specifici per queste esigenze? Come vi si accede e che requisiti bisogna avere? Quali sono le loro caratteristiche?

Prestiti a lungo termine

La soluzione al problema sono proprio loro: i prestiti a lungo termine.

Si tratta di finanziamenti della durata di 15 anni, durante i quali il prestito deve essere restituito tramite 180 rate mensili.

Tramite essi, è possibile ottenere somme di denaro elevate che consentono l’acquisto di beni costosi che, altrimenti, non si avrebbe la possibilità economica di comperare. Inoltre, in determinati periodi, alcune banche predispongono promozioni su questi prestiti, specialmente se finalizzati ad un ben determinato tipo di spesa. Ad esempio, gli istituti di credito potrebbero offrire delle agevolazioni per chi richiede un prestito personale, da restituire in 180 mesi, con lo scopo di ristrutturare casa o, come spesso accade, installare degli impianti fotovoltaici (pannelli solari) nella propria abitazione.

Quando vengono concessi?

La maggior parte degli istituti di credito offre prestiti con una durata massima di 10 anni (120 rate). Sono ancora pochi quegli enti creditizi che concedono la possibilità di estinguere il proprio debito in un periodo di tempo più lungo, vale a dire con 180 rate mensili.

Quelle poche banche che offrono finanziamenti di tale durata generalmente lo fanno per promuovere l’acquisto di beni o servizi ben specifici.

Ecco che abbiamo così dei prestiti a lungo termine finalizzati per l’acquisto di una casa, per finanziare i propri studi universitari o per effettuari lavori di conversione energetica ed edilizia ecocompatibile. Non di rado questi finanziamenti godono di alcune agevolazioni come un tasso di interesse fisso e al di sotto della media di mercato.

Finanziamenti per la casa

Moltissime banche, tra quelle che consentono di restituire un prestito in 180 mesi, offrono dei prodotti finanziari dedicati proprio al fine di acquistare un nuovo immobile da adibire ad abitazione personale o per restaurarne uno di cui si è già in possesso. Lo fanno soprattutto i grandi gruppi bancari e basta digitare l’indirizzo del loro sito web sul proprio browser per navigare all’interno del loro portale per trovare tutti i prestiti finalizzati a questo scopo, senpre da restituire in 180 rate mensili.

Gli importi richiedibili con un prestito personale per comperare casa (ma anche un terreno edificabile) o per ristrutturarla vanno dai 5.000 ai 100.000 euro e godono di agevolazioni economiche come, ad esempio, un TAN fisso che si attesta attorno al 6,5%

Lo stesso trattamento economico è riservato a chi chiede il finanziamento al fine di eseguire dei lavori di riconversione energetica.

Per lo studio

Alcuni istituti bancari, quali per esempio Unicredit e altri grandi nomi, mettono a disposizione degli studenti dei prestiti personali utili per finanziare il proprio percorso di studi universitari. Come funzionano? Possono accedervi tutti gli studenti? Purtroppo no, solo gli studenti di alcune Università possono usufruire di questi finanziamenti.

Per sapere se l’Università che si intende frequentare è convenzionata con qualche istituto di credito per permettere ai suoi studenti di usufruire di questi prestiti, generalmente è sufficiente cercare questa informazione sul sito web della propria Università.

Talora questi siti non sono aggiornati o non riportano queste informazioni. In tal caso, si consiglia di contattare direttamente la segreteria generale che saprà senza dubbio sciogliere il quesito.

Alcune banche concedono prestiti anche a studenti frequentanti Università non convenzionate, basta informarsi online tramite il sito web della banca o direttamente in filiale.

Trattandosi di finanziamenti finalizzati al conseguimento del titolo universitario, tali prestiti possono essere richiesti per tutta la durata del corso di studi. L’importo massimo richiedibile, in linea di massima, si aggira attorno ai 27.000 euro e varia (anche se di poco) a seconda della banca alla quale ci si rivolge.

Per ottenere questo finanziamento non ha importanza se si ha la cittadinanza in un Paese all’interno dell’Unione Europea o al di fuori di essa, il prestito viene concesso sia a studenti comunitari che extracomunitari con l’unica condizione che la loro residenza sia sul territorio italiano.

Al termine del periodo di studi, il capitale ottenuto in prestito e gli interessi maturati devono essere restituiti alla banca tramite 180 rate mensili, per un periodo totale di quindici anni.

Talora, per agevolare gli studenti, la restituzione non inizia immediatamente dopo il termine del periodo di studi, ma vengono concessi due ulteriori anni prima della rata iniziale. Questo periodo di tempo serve a consentire ai neolaureati di inserirsi nel mondo del lavoro e poter pagare più facilmente le rate, anche quelle iniziali. Questi due ulteriori anni, in ogni caso, vengono conteggiati nel calcolo degli interessi finali da corrispondere all’ente che ha erogato il credito.

L’assicurazione

Quindici anni sono lunghi e di imprevisti in questo arco di tempo ne possono succedere. Per questo motivo è importante tutelarsi attraverso la sottoscrizione di una polizza assicurativa che ci protegga in caso di necessità.

L’assicurazione per i prestiti personali online da 180 mesi non sempre è obbligatoria ma, in tutti quei casi in cui essa non è imposta dalle banche, è comunque caldamente consigliato di inserirla tra i servizi aggiuntivi del proprio prestito personale.

Per mezzo della polizza assicurativa, infatti, il debitore è tutelato in caso di perdita del lavoro e, in caso di decesso, sono tutelati anche i suoi eredi che non devono quindi preoccuparsi di estinguere il debito.

Il costo da sostenere per sottoscrivere un’assicurazione insieme al prestito di 180 mesi non è elevato e, inoltre, essendo distribuito in quindici anni non va ad incidere in modo particolare sulle rate mensili. Si tratta di una spesa che è sempre bene fare per contratti di prestito così lunghi perché in tutti questi anni gli imprevisti possono di certo capitare e avere una polizza che paga al posto del debitore aiuta affinché il proprio nominativo non finisca nel database della Centrale Rischi in cui vengono elencati cattivi pagatori e protestati.

Conclusioni

A seconda della banca a cui ci si rivolge, un prestito personale di importo elevato può essere restituito in tempi diversi. La maggior parte degli istituti di credito concedono un periodo di sette o dieci anni al massimo, altre si spingono fino ai quindici anni. Cosa comportano questi cinque anni in più? In primo luogo, si avrà un aumento degli interessi da pagare. Poichè gli questi vengono applicati per ogni anno che decorre dal momento della sottoscrizione del contratto, va da sé che cinque anni in più per restituire il capitale fanno anche lievitare gli interessi da corrispondere. Dove sta il vantaggio allora? Lo si trova principalmente nell’abbassamento della rata mensile.

Nonostante ci sia una quota di interessi maggiore, a parità di importo le rate sono più basse per i prestiti da restituire in 180 mensilità.

In questo modo il prestito si rende accessibile anche a chi ha un reddito che non gli consentirebbe di sostenere il pagamento delle rate proposte con un prestito da restituire in un minor numero di anni.

Un altro vantaggio consiste nell’importo che si può ottenere in prestito. Nei finanziamenti a lungo termine della durata di quindici anni, infatti, l’importo massimo del capitale richiedibile in prestito è senza dubbio maggiore di quello che si potrebbe ottenere con un prestito con un numero ridotto di rate mensili. Questo è un vantaggio e si rivela particolarmente utile quando si necessita di molta liquidità per acquisti importanti quale può essere un nuovo immobile.

Un ulteriore punto a favore di questo prodotto finanziario sono le promozioni ad esso spesso correlate. Quando si tratta di chiedere un prestito a lungo termine per ristrutturazioni, acquisto immobili o lavori di conversione energetica (ad esempio, l’installazione di pannelli solari) bisogna sempre dare uno sguardo ai vari siti web delle banche per trovare proprio quella che, proprio nel periodo in cui si intende richiedere il finanziamento, applica la promozione sul prestito personale finalizzato ad un determinato acquisto che meglio si adatta alle proprie esigente. Alcune banche, poi, concedono ulteriori vantaggi rispetto alla concorrenza.

Tra questi ultimi, troviamo ad esempio la possibilità di posticipare una o più rate, di modificarne l’importo o di estinguere anticipatamente il prestito senza ulteriori spese aggiuntive e senza incorrere nel pagamento di penali.

Dal momento che internet permette di accedere a queste informazioni in pochissimo tempo e senza fatica alcuna, è bene cercare di approfittarne per poter ottenere un maggiore risparmio usufruendo dei prodotti idonei.